Luigi Snozzi

Intervista a Luigi Snozzi

a cura di Mateusz Zaluska, Ernest Babyn, Nicola Navone

25 maggio 2015

Locarno

Nato a Mendrisio nel 1932, è fra i più noti architetti svizzeri. Dopo essersi diplomato alla Scuola politecnica federale di Zurigo nel 1957, lavora negli studi di Peppo Brivio e di Rino Tami prima di aprire il proprio studio a Locarno nel 1958. Dal 1962 al 1968 lavora in associazione con Livio Vacchini. Parallelamente al lavoro come architetto inizia un’intensa attività didattica: professore invitato alla Scuola politecnica federale di Zurigo (1973-75), alla Scuola di architettura dell’Università di Ginevra (1981), alla Scuola politecnica federale di Losanna (1980-82 e 1984-85), dove diventa professore ordinario nel 1985. In seguito a questa nomina apre un secondo studio a Losanna nel 1988. Vincitore di numerosi concorsi, riceve nel 1993 il Premio “Prince of Wales” dell’Harvard University per il suo lavoro nel comune di Monte Carasso, e nel 2018 il Gran Premio Svizzero d’Arte / Prix Meret Oppenheim.

Leggi